Piccoli consigli per viaggiare con i bambini piccoli (e non restare schiacciati dal peso delle valigie)

Ho sempre viaggiato anche quando i bambini avevano pochi mesi perchè credo che viaggiare sia un’esperienza davvero troppo importante per aiutarli a crescere e a mettersi alla prova.

Esprimersi in un’altra lingua o cercare di farlo, respirare odori nuovi, vivere esperienze nuove, assaporare cibi che non sanno di casa, gioire dei momenti condivisi istante per istante con mamma e papà, conoscere bambini da tutto il mondo, è la base per costruire un orizzonte che possa abbracciare persone e luoghi senza distinzione nè pregiudizi, guidati solamente dalla curiosità di conoscere e scoprire ciò che ci circonda.

Ovviamente i momenti di stress ci sono sempre, ma la capacità di adattamento dei piccoli è molto superiore a quella di noi adulti. Certo, bisogna convivere con le nostre paranoie da genitori italiani, ma se osservassimo attentamente e soprattutto facessimo dei bei respiri profondi (come quando il duenne inizia a grattare sotto il sedile dell’aereo i resti appiccicati di chewing-gum o si infila a piedi nudi nel bagno dell’aeroporto..) il viaggio non potrà che essere un’esperienza meravigliosa. Soprattutto perché sarà un momento di gioie ed emozioni che diventeranno un dolce patrimonio condiviso in famiglia.

Per eliminare gran parte dello stress, ho imparato ad eliminare il superfluo, imponendomi come limite una valigia per due bambini ed una per i genitori.

Ecco qui i miei 10 consigli per viaggiare con bambini piccoli:

  1. Preparate uno zainetto per ciascun bambino con tanti giochini nuovi in base all’età. Bastano matite colorate, fogli di carta, adesivi, piccoli animali o bamboline, puzzle o costruzioni, qualche scovolino decorativo per bambini per fare qualche lavoretto (come questi qui) , un libro.
  2. Portate un tablet con film e cartoni animati.  I miei figli non hanno il permesso di giocare con i videogiochi, neanche con i giochi sul telefonino, a maggior ragione quando siamo in viaggio. Scarico i loro cartoni animati preferiti più uno nuovo sul tablet ed hanno il permesso di guardarli durante i momenti di relax. E confesso che a volte sono salvifici!
  3. Mettete il passeggino nel sacco da viaggio durante i viaggi in aereo. All’inizio ero scettica se acquistare o meno un copripasseggino, ma devo dire che è stata una scelta azzeccata, perchè non solo serve a trasportare il passeggino evitando macchie o, peggio ancora, bagnato ma al suo interno si può mettere qualche accessorio (o acquisto!) più ingombrante. Io ho preso questo. La maggior parte dei voli anche low cost non prevede costi aggiuntivi per il trasporto di passeggini.
  4. Pensate se acquistare un seggiolino auto da viaggio. I costi esorbitanti del noleggio di seggiolini auto presso gli autonoleggi mi ha spinto a fare qualche ricerca ed ho optato per acquistarli online. L’anno scorso ho preso il Bubble Bum, un seggiolino da viaggio gonfiabile che per i bambini più grandicelli è davvero comodo, entra nello zaino e serve come eventuale rialzo. Inoltre è omologato, quindi nessun problema in Europa. Quest’anno prenderò per il piccolo lo zaino Trunki che si trasforma in seggiolino auto.
  5. Utilizzate i copriwater usa e getta soprattutto con i bambini più piccoli, sono meno ingombranti dei riduttori e a mio avviso più igienici.
  6. Prevedete sempre snack e acqua in abbondanza anche per gli spostamenti che vi sembrano brevi. Borracce (io uso quelle in alluminio) e merendine secche come biscotti o crackers (no cioccolata please! altrimenti dovrete combattere contro le ditate al cioccolato su tutto ciò che capiti a tiro del pargoletto).
  7. Scaricate una compilation di brani preferiti dai bambini su una chiavetta usb per poterla ascoltare sulle macchine prese a noleggio.
  8. Evitate di portare tutta la farmacia da casa. Di solito mi porto un antibiotico in caso di necessità ed antistaminici perchè sono di difficile reperimento all’estero. Non portate farmaci da banco perchè ne troverete tantissimi, piuttosto fatevi dare dal medico curante eventuali nomi dei principi attivi dei farmaci da banco che utilizzate.
  9. Non esagerate con i cambi dei vestiti. Per bambini molto piccoli basta un cambio completo al giorno. Per i più grandi, regolatevi come per gli adulti.
  10. Portate un sapone solido da bucato per le emergenze.

In generale ricordate sempre che fortunatamente i bambini esistono in ogni parte del mondo quindi troverete senz’altro ciò di cui avrete bisogno ovunque voi siate: dai cambi dei vestiti, ai pannolini, agli omogeneizzati.

 

Buon viaggio!

 

2 risposte a "Piccoli consigli per viaggiare con i bambini piccoli (e non restare schiacciati dal peso delle valigie)"

  1. Pensavo viaggiare organizzata… invece no! Grazie ale, consigli utili davvero! Comunque devo cambiare le mie abitudini e viaggiare di più verso posti nuovi (faccio sempre gli stessi viaggi x motivi familiari, ma non ne posso più!)

    1. Grazie a te! Guarda viaggiare con i bambini è soltanto questione di lasciarsi trasportare, sono loro che alla fine comanderanno il gioco e voi sarete felici di vederli felici. Un bacino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.