10 buoni propositi per il nuovo anno

Considerato che sarò molto più saggia e metterò a frutto gli insegnamenti dell’anno appena trascorso, eccomi con la lista dei 10 buoni propositi imprescindibili da qualsiasi donna-mamma che si rispetti. Anzi no, è il manifesto del mio nuovo IO.

  1. Pretendere più tempo per se stessi:  ogni donna che lavori deve fare i conti con il tempo che non basta mai. Se a questo aggiungiamo: dover curare la casa, gestire un marito con i suoi tempi esigenze e problematiche, gli amici che chiedono una parola di conforto o una risata insieme, genitori anziani che iniziano a mostrare l’ansia tipica dell’età e che iniziano a confondersi per fare un bonifico, il lavoro che a volte sovrasta e si fagocita sogni speranze e buonumore, il cervello di ciascuna di noi si ritrova pieno di informazioni pensieri preoccupazioni cose da ricordare e da fare. Se a tutto ciò aggiungiamo la gestione totalizzante di uno o più figli si rischia di andare in corto circuito. Ovviamente non si possono cancellare impegni o pensieri quello che si deve imparare a fare è gestire la propria mente ritagliandosi degli spazi che siano davvero propri. Bastano piccoli rituali semplici. Ad esempio regalarsi una tisana a fine giornata, mandare i figli a letto entro le 9.30 in modo tale da poter avere un’oretta di pace e di stacco, concedersi un programma preferito alla tv e non transigere sulla visione, leggere qualche pagina di un libro prima di chiudere gli occhi anche se non si capisce niente di ciò che si sta leggendo dal troppo sonno. Tutti noi dobbiamo imparare a volerci più bene, a parole è molto facile ed è troppo complicato. Partiamo dalle piccole cose che ci fanno stare bene e non dimentichiamocele.
  2. Mangiare meglio: altro parolone che vuole dire tutto e non vuol dire niente. Per me quest’anno cercare di mangiare meglio sarà pianificare i menu settimanalmente e cercare l’alternativa più sana. Nessuna follia alimentare perchè diffido tremendamente dei fanatici del cibo sano e del biologico. Mangiare meglio per me è cercare di cambiare alcuni comportamenti alimentari dovuti più che altro a pigrizia culinaria. Ad esempio tra l’afferrare volando al super un succo di frutta confezionato o un pacco di biscotti adotterò l’alternativa casalinga. Per fare dei muffin o un succo di frutta con l’estrattore ci vogliono 5 minuti e si può sempre contare sull’aiuto prezioso dei piccoli assistenti cuochi.
  3. Delegare: sì quest’anno cercherò di chiudermi gli occhi e cercare di non  controllare tutto. Pazienza se mio marito metterà il pannolino al contrario, se i bambini mentre giocheranno con i colori si sporcheranno anche le mutande (ma come fanno??), se in casa si accumulerà polvere. Voglio imparare a dare fiducia a chi mi voglia/possa aiutare senza metterci continuamente il becco. Non morirà nessuno per questo ed io potrò concedermi un break in più
  4. Saltare le attività di svago se non se ne avrò voglia:  Se un pomeriggio non ho voglia di fare una cosa non la farò. Anzi questo deve diventare il mio comandamento nei pomeriggi folli dietro a palestre, festine, incontri con i compagnetti. Non è grave saltare una lezione in palestra, nè sentirsi stanchi o voler semplicemente mettersi in pantofole a non fare niente.
  5. Organizzarsi con liste e to do list per non dimenticare niente e cercare di razionalizzare quando il tempo scarseggia.
  6. Cercare di scorgere un barlume di familiarità negli occhi del proprio compagno: Il rischio è che quella persona che gironzola per casa con i calzini spaiati ed i maglioni di 30 anni prima diventi un estraneo, buono soltanto per parlare di bollette, cose da fare e vita quotidiana. creare più occasioni per parlare con mio marito cercando di mostrare un certo interesse sulle sue questioni lavorative e non mi astrarrò praticando meditazione con calata di testa per mostrare vivo interesse.
  7. Uscire senza bambini: per favore cerchiamo di non diventare bambinocentrici grazie!
  8. Continuare a fare attività fisica almeno una volta a settimana: siamo realisti va bene anche una volta a settimana ma che sia almeno un’attività costante.
  9. Aprire e fare crescere  un piccolo sogno nel cassetto: che sia un corso, aprire un blog, imparare una nuova ricetta, andare a teatro. Insomma riappropriarsi di ciò che ci fa star bene e che ci DIVERTE.
  10. Organizzare quel famoso weekend a due con l’amica del cuore o col proprio partner. Ritagliarsi un pò di tempo da sole è un lusso ma si riesce a farlo, basta volerlo .

3 risposte a "10 buoni propositi per il nuovo anno"

  1. Tutti uguali i buoni propositi delle mamme mi sa.. Io son sei mesi che vorrei andare in una spa con una mia amica e almeno un anno che dovremmo andare una notte in albergo da soli io e il mio compagno.. Vedremo se è l’anno buono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...